INFO EPISODIO

Ep. 03 | Pino Pinelli: «Una piccola storia nella Storia»
mostra le informazioni

Bibliografia
«Pinelli. La finestra è ancora aperta», di Enrico Maltini e Gabriele Fuga (Colibrì edizioni)
«Il malore attivo dell’anarchico Pinelli», a cura di Adriano Sofri (Sellerio editore)
«Le bombe di Milano» di AA.VV (con scritti di Pansa, Cederna, Stajano, Bocca ed altri), Bur.
«Una storia quasi soltanto mia», Licia Pinelli, Piero Scaramucci (Feltrinelli)
«Pinelli. Una finestra sulla strage», Camilla Cederna (Il Saggiatore)
«Morte accidentale di un anarchico», Dario Do (Guanda)

nero-rotella-logo

NERO

di Sabrina Pisu

EP. 03 | PINO PINELLI: «UNA PICCOLA STORIA NELLA STORIA»

Il 15 dicembre del 1969 il ferroviere anarchico Giuseppe Pinelli precipitò, in circostanze mai chiarite dalla magistratura, dalla finestra del quarto piano della Questura di Milano, nel corso di un interrogatorio costellato di accuse false per la strage di Piazza Fontana. «Non è stato un suicidio né un omicidio, è morto per un malore»: concluse nel 1975 il giudice Gerardo D’Ambrosio. Pino Pinelli, diciottesima vittima della prima strage nera, è rimasto senza verità e giustizia. Il caso viene raccontato da Sabrina Pisu in due puntate: in questa prima ci sono le testimonianze di Arianna Ruota, la giovane nipote di Pinelli (esclusiva), Claudia Pinelli, una delle due figlie di Pinelli e il professor Carlo Smuraglia, avvocato di parte civile.

No Comments

Post A Comment