INFO EPISODIO

Bakir, 19 anni

Nell’ultimo episodio di Storie di questo mondo, incontriamo Bakir, che aveva appena 10 anni quando la guerra travolse la sua vita, costringendo la famiglia ad abbandonare la città di Aleppo, e a trovare rifugio in un piccolo villaggio nel nord della Siria. Lui e i genitori pensavano che fosse una soluzione temporanea, invece Bakir ad Aleppo non ha mai più potuto far ritorno. Da quel piccolo villaggio, ha dovuto attraversare il confine con la Turchia per poter tornare a scuola, e ha dovuto farlo da solo, perché il padre non aveva abbastanza soldi per pagare il viaggio a tutta la famiglia. E’ tornato a scuola, Bakir, e pure con ottimi risultati. È fortunato, perché a differenza di tanti suoi coetanei siriani si sta costruendo un futuro, ed è pure riuscito a ricongiungersi con la famiglia. Ma pensa ancora spesso ad Aleppo, alla loro casa che venne fatta esplodere poco dopo la loro fuga, e nel suo sguardo si legge tutto il peso della sofferenza che un ragazzo della sua età non dovrebbe mai vivere, e che lui invece ha sperimentato sulla propria pelle. Ma la sua storia, l’ultima raccontata in questo podcast, non è che la prima di altre migliaia di storie dimenticate che è giusto invece ricordare, raccontare e far conoscere.
La puntata si avvale delle testimonianze di Lorenzo Trombetta, giornalista di Limes e corrispondente Ansa dal Medio Oriente, di Valerio Nicolosi, regista e fotografo esperto di Medio Oriente, e di Hecham Dahdal, rifugiato siriano che vive in Italia da 30 anni.

STORIE ROTELLA

STORIE DI QUESTO MONDO

di Pietro Giordano

Turchia, il paese che ospita più rifugiati al mondo, e Gaziantep, una città al confine con la Siria la cui popolazione è raddoppiata in pochissimo tempo a causa dei forti flussi di migranti in fuga. Quali sono le storie delle persone che nascono a poche centinaia di chilometri da noi ma che sono costrette a lasciare la propria casa? Quali sono i loro sogni e ricordi? Storie di questo mondo nasce così: per raccontare di come si cresce durante la guerra, di come si gioca mentre si cerca di scappare dal dolore. Ogni episodio è dedicato a una storia diversa, a una persona diversa, la cui testimonianza diretta si integrerà al racconto della voce narrante. Vite di bambini, ragazzi, adulti come noi, ma con cammini diversi. In luoghi diversi. Ma tutti di questo mondo.

Illustrazione di Maicol&Mirco
Musiche: Geppi Cuscito

No Comments

Post A Comment