fbpx

INFO EPISODIO

Il meglio e il peggio del 2021

Nell’ultimo episodio della seconda stagione di Usa con cautela, Federico e Marina passano in rassegna alcuni dei fatti, dei personaggi e delle notizie che nel 2021 hanno meglio raccontato i rapporti tra l’Italia e gli Stati Uniti: dal fenomeno Maneskin, band italiana capace di conquistare gli States, al film House of Gucci, che innesca una riflessione su come gli americani ci vedono oggi; dagli sviluppi del clamoroso assalto al Campidoglio di gennaio, al processo a Kyle Rittenhouse, il 17enne bianco assolto dopo aver ucciso due persone durante una manifestazione legata al movimento Black Lives Matter; fino al fenomeno #FreeBritney, il caso che ha coinvolto la popstar Britney Spears, e alla questione pandemia, con la speranza che il 2022 ci riporti davvero alla normalità. Il tutto, con l’aiuto di ospiti e amici assortiti: Elisa Graci, Critica musicale di Radio Popolare e Neu Radio; Roberto Croci, giornalista che vive da anni oltreoceano; Angelo Pannofino, direttore di Icon; Valeria Verdolini, ricercatrice di sociologia all’Università di Milano Bicocca; e Davide Rapp, filmmaker.

USA LOGO

USA CON CAUTELA

di Marina Viola e Federico Bernocchi

Un confronto e una riflessione a due voci su grandi temi e piccoli luoghi comuni visti dai due lati dell’Oceano, per scoprire come Italia e Stati Uniti si guardano vicendevolmente nell’era di Trump&Salvini, del Covid e di BlackLivesMatter.
Da una parte Marina Viola, scrittrice, italiana che vive a Boston da più di 25 anni, ormai più americana che italiana.
Dall’altra Federico Bernocchi, conduttore radiofonico, italiano che prima del Covid progettava di trasferirsi oltre oceano per seguire la fidanzata, ma con lo spirito da portabandiera tricolore.
Due modi diversi di vedere gli Stati  Uniti: chi li conosce bene, e chi invece sta tentando di capirli. Chi li ha scelti, e chi invece, per ora, li subisce.
E ovviamente, due modi diversi di vedere l’Italia.

Illustrazione: Giacomo Botto

No Comments

Post A Comment