fbpx
LOVE-BOMB-LOGO

LOVE BOMBING

SIAMO TUTTI PRONTI A ENTRARE IN UNA SETTA

di Roberta Lippi

Love Bombing, letteralmente bombardamento d’amore. È una tecnica utilizzata da tutti i manipolatori mentali per irretire le loro vittime. E, che vi piaccia o no, nessuno ne è immune. Narcisisti patologici, adoratori di Satana, sette religiose, nuovi guru, esperti di marketing piramidale, istruttori che si nascondono dietro al suggestivo velo della new age, sembrano appartenere a mondi lontanissimi, ma tutti mettono in atto gli stessi meccanismi strategici per prendere all’amo nuovi adepti. A causa del Love Bombing, le vittime si fanno lentamente trascinare in un nuovo mondo, fatto di comprensione, energia, entusiasmo ed espansione. Alcuni si convincono di potere tutto, anche, per esempio, guarire da soli. Plagiati fino al punto di restare senza niente. Salute, affetti e soldi.
Roberta Lippi analizzerà, anche con l’aiuto di chi ha a che fare con questi meccanismi psicologici ogni giorno, i segnali che servono a riconoscere le situazioni a rischio, raccogliendo le storie di persone che hanno vissuto sulla propria pelle cosa significhi entrare e uscire da una bruttissima storia, che lì per lì, sembrava una delle più belle avventure della vita.
Illustrazione di Martino Pietropoli
Musiche di Smokelab
Per accedere agli episodi in anteprima Storielibere Pro

  • Love Bombing, letteralmente bombardamento d’amore.Vi siete mai fermati a pensare a cosa accadrebbe se voi diventaste preda di un manipolatore o di una setta? Siete sicuri che avreste possibilità di scelta? ...

  • Che cos'è il Love Bombing? Da dove nasce e quali sono le conseguenze di questo "bombardamento d'amore"? Cosa c'entrano le sette e i meccanismi di dipendenza? Proviamo a capirlo insieme a Lorita Tinelli, psicologa e vicepresidente del Cesap, il Centro...

  • Continua il racconto di Jolanda: dopo diverso tempo ha ormai capito di essere letteralmente caduta nella rete di una vera e propria truffa, e ora tenta di uscirne anche grazie all'aiuto dell'amico Gianni. Come ci si può tirare fuori da una situazione...

  • Cosa c’entra il network marketing con il Love Bombing? Chi ha studiato per diventare venditore sa che c’entra moltissimo. Soprattutto se pensiamo che chi attua la strategia del love bombing in sostanza ci sta vendendo qualcosa: un ideale, un amore, ...

  • Cosa accade quando una persona atea assiste a un evento miracoloso? La conversione a un credo religioso può avere a che fare con il Love Bombing? Che cos'è il white metal? Proviamo a rispondere a queste domande ascoltando la storia di Egidio, che per...

  • Dopo aver ascoltato la testimonianza di Egidio, in questo episodio continuiamo ad esplorare il rapporto tra musica, religione e love bombing. Questa è la storia di Maria Teresa, che ci introduce nel mondo dei pentecostalismi - sì, al plurale, come sc...

  • In questo episodio ascoltiamo la storia di Elena, che racconta e analizza, come in una vera e propria seduta di psicanalisi, un tipo di manipolazione molto subdola e purtroppo molto frequente: quella legata al fenomeno del narcisismo patologico, che ...

  • di Roberta Lippi Quante volte al giorno ricevete telefonate da numeri sconosciuti, o numeri privati, da persone che si presentano come dipendenti di società di trading online e che vi propongono di fare piccoli investimenti per grandi guadagni? Qu...

  • Francesco decide di iniziare la psicoterapia per superare una storia d'amore e chiede aiuto a un amico psicologo che trova presto l'analista perfetta per lui. Non solo, l'ambiente che lo accoglie è così coinvolgente che lui stesso decide di intrapren...

  • Che differenza c’è tra un narcisista patologico e un manipolatore perverso? Il secondo è uguale al primo, ma alle parole che lo inquadrano nell’analisi clinica si aggiunge un aggettivo terribile: “maligno”. Il narcisista maligno o manipolatore per...

  • Mobbing, bossing, straining, una terminologia che è ormai entrata nel nostro linguaggio comune. C’è una piccola forma di manipolazione in ognuna di queste circostanze, ma niente di equiparabile a quello che è accaduto ad Anna, che decide di cambiare ...

  • Che cosa succede quando il Love Bombing non è attuato da un carnefice, non è frutto di una strategia precisa, ma proviene dalla vittima stessa? Il gioco d’azzardo, la ludopatia, colpisce indistintamente, non vede sesso, età, professione o stato so...

  • Una ragazza intraprende una truffa online e si costruisce una falsa identità per manipolare gli altri, finché non incontra di persona una delle sue vittime e decide di iniziare una storia d'amore con lei. Sarà una relazione nella quale manifesterà tu...

  • Rita Repetto racconta la storia di sua sorella Roberta, morta per un neo maligno asportato in un centro olistico-spirituale e curato "naturalmente". Il caso è finito in tribunale e si è concluso a livello giudiziario con una prima condanna dei respon...

  • Viola condivide la sua esperienza narrando come sua madre sia stata coinvolta in un movimento riconosciuto dallo stato italiano come religione. Ne diventa seguace e le cose cambiano profondamente. Solo quando la madre è stata colpita dall'Alzheimer, ...

  • Cosa succede quando la persona che ti manipola è un genitore? Cosa accade quando è un'intera famiglia a proteggerlo? Una ragazza confida cosa significhi crescere con un padre che dietro alla maschera dell'amore per la figlia è riuscito a modificare l...

  • Una giovane atleta pratica da anni sport agonistico e arriva alla nazionale, ai campionati mondiali e infine alle Olimpiadi. Nel frattempo, il suo allenatore sfrutta il potere che il ruolo che ricopre gli concede per manipolare le giocatrici della sq...

storielibere-roberta-lippi

ROBERTA LIPPI

Roberta Lippi è nata a Milano nel 1974, laureata in DAMS, ha studiato a Bologna e a Madrid. Docente di giornalismo multimediale e media education, autrice radiofonica e televisiva, segue dal 2005 al 2009 numerosi programmi di MTV Italia, tra cui Loveline. Ha seguito la nascita del sito di Vogue Italia, di cui è stata coordinatore editoriale, per poi prendere in carico la Video Factory di tutte le testate Condé Nast Italia. È stata responsabile dello sviluppo dei nuovi contenuti per diverse case di produzione come 3zero2 e Dude. Ha scritto cinque libri tra cui “Wild Wild Sheela. Le 100 cose che Wild Wild Country non vi ha detto e state cercando su Google” e  “The Magazine. I segreti della redazione più famosa del mondo raccontati da un’insider”, edito da Sperling & Kupfer.Per storielibere.fm ha scritto a voce “Soli – i bambini di Osho”, il primo podcast italiano di cui è stata realizzata una versione internazionale, “Love Bombing” podcast sulla manipolazione nell’era contemporanea e “Dragon Lady – L’ultima testimone”, spin off di “Soli” realizzato in due lingue, “Baby Gang – Il lato oscuro dell’adolescenza”. Co-conduce “DOC – Tratti da una storia vera”, programma su Radio Popolare dedicato ai documentari. È responsabile dei contenuti di FeST – Il Festival delle serie Tv.

INFO SERIE

Una produzione: storielibere.fm
Di Gian Andrea Cerone e Rossana De Michele
Coordinamento editoriale: Valentina Grotta
Post Produzione Audio: Erazero

9 Comments
  • Maria Grazia Oakley
    Posted at 00:25h, 24 Dicembre

    Complimenti e incoraggiamento a Roberta per continuare su questo cammino per meglio capire e far capire come e’ difficile distinguere tra il vero e le varie manipolazioni che subiamo e che poi, a nostra volta, facciamo subire agli altri.

  • Marta
    Posted at 06:02h, 15 Gennaio

    Ma quando verrà pubblicata questa serie?

  • Alessia Lombardi
    Posted at 18:31h, 29 Marzo

    Roberta, come ringraziarti? Ho appena ascoltato avidamente l episodio di Elena, vittima di narcisista patologico.
    Lo riascolterò passo per passo per appuntarmi tutti i passaggi che lo accomunano alla mia esperienza….”terminata” nel 2014, dalla quale non sono ancora uscita del tutto!
    Anzi, potresti aiutarmi a individuare quali siano i gruppi di ascolto che si occupano di questo tema? Da oggi ho deciso di riprendere in mano questa mia storia di abuso per ricercare la mia “ferita antica”.
    Per questo ti ringrazio sinceramente.
    Alessia

  • Francesco Fritz
    Posted at 13:01h, 01 Luglio

    Vorrei esprimere qui miei piú profondi ringraziamenti per questo podcast eccezionale! Come qualcuno che é stato coinvolto in processi malsani molto simili se non identici a quelli discussi in questo podcast, mi rincuora ascoltare persone che lo hanno vissuto e ne sono uscite. Grazie Roberta Lippi e a tutti i collaboratori.

    Come medico attivo in psichiatria non posso fare a meno di voler precisare che in vari episodi (specificamente 5, 7, 8) i termini “psicoterapia” e “psicoanalisi” sembrano venire usati come sinonimi quando non lo sono. Il termine psicoterapia include tutti le forme di terapia psicologica, di solito a base conversazionale (terapia psicodinamica, cognitivo-comportamentale, umanista, logoterapia, psicoanalisi ecc.). La psicoanalisi, pur essendo la prima psicoterapia sistematizzata da Freud all’inizio del secolo scorso é solo una delle tante forme di psicoterapia. Si tratta cioé nel caso della psicoterapia di un termine generale, e nel caso della psicoanalisi di uno specifico.

    Grazie ancora per questo podcast eccellente.

    Cari saluti da Berlino,

    Francesco

  • Zabrank
    Posted at 09:42h, 05 Luglio

    Consiglio all’autrice di consultare su un vocabolario il significato della parola stigmatizzare, che per almeno due volte negli episodi ha usato col significato errato di delineare.

  • Fiorella Baldelli
    Posted at 15:20h, 20 Settembre

    Brava, brava, brava. Il podcast più bello che ho ascoltato da sempre, e ne ho ascoltati tanti.

    Poichè ho sposato un ex tossicodipendente, recuperato tramite una comunità, ero già pronta a trovare il vulnus qualora tu non avessi notato – ed invece lo hai notato! – che ANCHE i gruppi di recupero usano il love bombing…. per inciso, pur con tutta la buona fede e professionalità da parte dei gruppi di recupero, viene sottostimato il livello di criticità (e rischio di ricadute) connesso al momento in cui si è chiamati a superare questa seconda dipendenza.

    Visto che love bombing continua, mi permetto di avanzare una richiesta: tornare sul tema della manipolazioni mentali sui LUOGHI DI LAVORO, ed in particolare sulle modalità con cui vengono esercitate “al femminile”, ossia quando il “capo” narcisista patologico è una donna. Porto alla tua attenzione un fenomeno diffuso e di cui si parla poco o niente: il super capo-narcisista “uomo” posiziona una capa-narcisista “donna” come soggetto intermedio tra sè e la base dei lavoratori. Come lo vogliamo chiamare? Narcisismo per procura?

    Di fatto il “capo supremo” prende quattro piccioni con una fava: 1) la narcisista-donna catalizza l’odio ed il disprezzo dei lavoratori; 2) tutti i lavoratori sanno che chi comanda davvero è il narcisista-uomo; 3) si scredita IN GENERALE la capacità delle donne di svolgere con competenza e capacità un ruolo di leadership; 4) il lavoro sporco di emarginare e mobbizzare le altre donne lo fa la narcisista-donna, salvando il narcisista uomo da accuse di sessismo, in un momento in cui vi è una certa sensibilità sul tema.

    Grazie per il tuo lavoro, Fiorella

  • Pietro Fasciolo
    Posted at 15:19h, 14 Novembre

    Sono alcuni mesi che ascolto podcast a ripetizione e questo entra assolutamente nella top 3. Mi ha fatto ripensare a momenti dove sono caduto vittima del Love Bombing senza rendermene conto. Tuttora mi capita di essere manipolato e di accorgermene solo ad evento passato anche in piccoli momenti quotidiani. Ringrazio tantissimo Roberta e tutti i testimoni di ogni puntata per la loro forza ed il loro incoraggiamento. In attesa della terza stagione!!!

  • Daniela
    Posted at 19:06h, 15 Dicembre

    Storie pazzesche. Sto ascoltando tutti i tuoi podcast, e questo ha degli episodi che mi ricordano tantissime episodi della mia vita, sensazioni di disagio, di insofferenza, di soffocamento, dove mi sentivo sbagliata ma in realtà mi trovavo solo in situazioni di manipolazione. Sto imparando a riconoscere dinamiche analoghe in situazioni familiari, questo podcast è utile, istruttivo, un “servizio pubblico”. Brava 🧡

  • Pralentina
    Posted at 22:15h, 04 Giugno

    È stato molto interessante ascoltare queste storie, una serie davvero bella e necessaria.
    Ho condiviso i podcast nei miei gruppi, tra i miei contatti più vicini, quasi con senso di responsabilità.